Milan pronto a spiccare il volo, derby decisivo

Doveva essere l’ennesimo anno di transizione per il Milan, ma Montella evidentemente ha altri piani. I rossoneri, pur non entusiasmando per qualità del gioco e soffrendo spesso per portare a casa il risultato, sono terzi in classifica, e non ci sono motivi di credere che vogliano mollare facilmente. La vittoria a Palermo, arrivata nel finale, dimostra come la squadra abbia unità d’intenti e convinzione.

Piace il Milan italiano

Se poi i ricambi iniziano a essere decisivi, come Lapadula che decide di firmare di tacco il suo primo gol in serie A, allora i tifosi hanno più di un motivo per essere ottimisti. L’infortunio di Montolivo ha spalancato le porte della prima squadra a Locatelli, che è stato bravissimo, al di là dei gol pesantissimi e bellissimi realizzati contro Sassuolo e Juventus, a meritarsi la conferma diventando già un titolare inamovibile.

In generale piace l’ossatura italiana e giovane di una squadra che in questo senso può solo migliorare. Donnarumma, Romagnoli, De Sciglio, lo stesso Locatelli e Bonaventura rappresentano il presente e il futuro del Milan e della nazionale italiana.

Bacca fuori dal progetto

Unica nota stonata, in questo periodo, risulta essere paradossalmente proprio Bacca, la punta di diamante della squadra. Il colombiano sembra intristito e avulso dal gioco di Montella, quasi indolente. Non è tanto la sua astinenza dal gol a preoccupare, quanto il baso livello delle sue prestazioni. Difficile che nel derby Montella rinunci a lui, ma se dopo la sosta non cambierà marcia, a gennaio potrebbe essere conveniente pensare a una sua cessione. Bacca ha molto mercato e una quotazione di tutto rispetto.

Il mercato di gennaio

Con i 25 milioni che il Milan potrebbe incassare, si potrebbe puntellare la squadra per provare una volta finale che porti a una Champions impossibile da immaginare a inizio stagione. Se poi la nuova proprietà, sull’onda dell’entusiasmo dei risultati fin qui ottenuti, volesse investire subito denaro fresco, Montella potrebbe addirittura pensare a qualcosa di più. In questo senso il derby, che sarà trasmesso su Sky, Mediaset Premium e rojadirecta, finalmente con due italiani in panchina (Sarà Pioli il prossimo allenatore dell’Inter) potrebbe essere decisivo per capire se questo Milan è già pronto per grandi traguardi.

Ti è piaciuto l'articolo?
Valutazione
[Total: 0 Average: 0]

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.