Pescara-Fiorentina rinviata per neve: quando si recupera

Il maltempo che si sta abbattendo sull’Italia provoca già il primo rinvio: Pescara-Fiorentina non si giocherà a causa della spessa coltre di neve che ha ricoperto lo stadio Adriatico. Il problema maggiore è costituito dai lastroni di ghiaccio che si sono formati sulle rampe di accesso alle tribune e che rendono molto pericoloso l’accesso da parte del pubblico.

Il Pescara avrebbe voluto recuperare il match già giovedì, quando la morsa del freddo dovrebbe dare tregua al centro Italia. Ma la Fiorentina non ha dato la propria disponibilità in virtù dell’impegno in Coppa Italia che attende i viola mercoledì (streaming anche su rojadirecta). A questo punto possibile che il recupero possa avvenire entro fine gennaio, e comunque prima che la Fiorentina riprenda i suoi impegni in Europa League. Per il Pescara, che non gioca le Coppe, il calendario è sicuramente più libero e non dovrebbero esserci molti problemi a trovare una data utile. Curioso segnalare come quest’anno la Fiorentina si trovi spesso protagonista di match a rischio maltempo.

Dopo il rinvio di Genoa-Fiorentina per la pioggia, poi recuperata a metà dicembre, adesso un’altra gara che non potrà essere disputata per avverse condizioni meteo. Un rientro dalle vacanze posticipato per la squadra di Paulo Sousa che è anche al centro di diverse trattative di mercato con i gioielli dei Della Valle ambiti da diverse squadre. Kalinic è richiesto dalla Cina, Bernardeschi è ambito da club italiani ed europei di primo livello e anche giocatori meno talentuosi come Badelj hanno comunque molto mercato (Roma e Milan hanno messo gli occhi su di lui).

Vedremo se la società saprà trattenerli e se eventualmente riuscirà a sostituirli adeguatamente con altre pedine importanti per consentire a Paulo Sousa di completare in maniera soddisfacente quella che ormai sembra l’ultima stagione in cui sarà alla guida della Fiorentina. Per lui si parla di un passaggio alla Juventus per il dopo Allegri: il portoghese è infatti considerato un simbolo assoluto di juventinità, cosa che infatti molti non gli hanno mai perdonato a Firenze.

Ti è piaciuto l'articolo?
Valutazione
[Total: 0 Average: 0]

Be the first to comment

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.